Logo miaValGardena.it

Val Gardena, Dolomiti, Alto Adige

Val Gardena: la zona e le località

La Val Gardena si estende per circa 25 km nella parte nord-occidentale delle Dolomiti dell’Alto Adige. Delimitata a est dal gruppo del Sella, ai bordi del quale i passi Gardena e Sella la mettono in comunicazione rispettivamente con la Val Badia e la Val di Fassa, ospita i tre comuni di Ortisei (ladino Urtijëi), S. Cristina e Selva Gardena (Sëlva).

D'inverno

Le spettacolari vette del Sassolungo, dello Sciliar, del Cir e del Sella fanno da splendida cornice ai 175 km di discese, con oltre 83 impianti, del comprensorio sciistico Val Gardena/Alpe di Siusi.
Le piste partono direttamente da Ortisei, S. Cristina e Selva e arrivano a sfiorare gli imponenti massicci dolomitici grazie ai numerosi collegamenti realizzati negli ultimi anni. Dalla Val Gardena si accede inoltre alle 4 valli del Gruppo del Sella (Alta Badia, Arabba/Marmolada, Val di Fassa) collegando, in un unico comprensorio, ben 500 km di piste da sci.
Nel 1970 la Val Gardena ha ospitato i Campionati Mondiali di Sci, con successi per le grandi leggende dello sport Karl Schranz, Patrick Russel, Jean Noël, Bernhard Russi e Gustav Thöni. Ogni anno i grandi campioni tornano a metà dicembre, dove vengono svolte le due gare di Coppa del Mondo nelle discipline Super-G e discesa libera. Con lo Skitour si può rivivere quelle emozioni attraversando le ormai famose piste di Saslong, Cir, Tre, Seceda e Mont Seura. La Val Gardena offre altri numerosi interessanti giri sciistici: il Sella Ronda, il Forcella del Pordoi, il Marmolada, il giro sci alpinistico dalla Forcella del Sassolungo e quello del Forcella della Roa.
Per gli appassionati di fondo, la Vallunga a Selva Gardena offre un fantastico panorama dolomitico con 12 km di piste. Da non perdere neppure le piste sul Monte Pana (S. Cristina) e quelle con partenza da Ortisei (l'anello Minert, il Passo Pinëie e l'Alpe di Siusi).
Le moderne strutture permettono la pratica di tutti gli altri sport invernali: snowboard, pattinaggio su ghiaccio, slittino, snow-shoeing, sci alpinismo, scalate su cascate di ghiaccio.

D'estate

Durante il periodo estivo la Val Gardena è conosciuta per i suoi infiniti sentieri di montagna, dove passare ore intere a contatto diretto con la natura: vi si trovano un’infinità di attrattive botaniche e faunistiche che possono essere scoperte con esperti in escursioni organizzate. Il suolo calcareo e vulcanico della valle - caratterizzata da dislivelli altimetri di oltre 2000 metri – ha sviluppato una flora alpina molto ricca e differenziata che crea l'habitat naturale per lepri, caprioli, marmotte, camosci, farfalle, gallo cedrone e l'aquila reale.
Numerosi i sentieri tradizionali, le vie ferrate mozzafiato, avventurosi sentieri per Nordic Walking e mountainbike e le escursioni guidate nei parchi naturali di Puez-Odle e Sciliar.
Le possibilità di svago per chi sceglie la montagna per rigenerarsi, o per la pratica di attività sportive non finiscono qui: piscina coperta e scoperta, sauna, campi da tennis e squash, biliardo, bowling, sala fitness, stadi del ghiaccio, atletica leggera, campo attrezzato per lo skate-board, campi da bocce, minigolf e golf alpino, scuola ippica, parete didattica, tiro a segno, percorso fitness, scuole di parapendio, pesca e altro ancora.

Curiosità

In Val Gardena sono visibili le tracce di una storia antica due millenni, dai tempi in cui era parte del territorio della Ladinia. Il "ladino" è una lingua retoromana parlata correntemente nelle quattro valli ladine delle Dolomiti, derivante da una mescolanza tra il latino dei primi conquistatori romani e il celtico (retico), lingua parlata dai primi abitanti del territorio. La conservazione degli usi, dei costumi, del patrimonio culturale e di questa lingua costituisce un elemento tipico di queste terre.
Caratteristici per la Val Gardena sono anche i costumi tipici gardenesi, i più ricchi e originali dell'arco alpino in quanto confezionati con sete, nastri, stoffe, pizzi e gioielli che gli antenati ebbero la possibilità, girando per il mondo, di acquistare.
Il Museo della Val Gardena, nel centro di Ortisei, espone pregevoli collezioni che documentano l’arte dell’intaglio del legno nella valle a partire dal XII sec. come pure l’affascinante geologia delle Dolomiti e la preistoria gardenese. Di particolare rilievo è la collezione di antichi giocattoli in legno.